ascii

ASCII(7)               Manuale del programmatore di Linux               ASCII(7)



NOME
       ascii - l'insieme dei caratteri ASCII codificati in ottale, decimaleed
       esadecimale.

DESCRIZIONE
       ASCII sta per American Standard Code for Information Interchange (Codice
       standard americano per l'interscambio d'informazione), ed è un codice a 7
       bit. Molti codici a 8 bit (p.es. ISO 8859-1) contengono ASCII nella metà
       bassa. L'equivalente internazionale di ASCII è noto come ISO 646-IRV.

       La seguente tabella contiene i 128 caratteri ASCII.

       Sono indicate le sequenze di protezione (escape) '\X' dei programmi C.
                                                       │
       Oct   Dec   Hex   Char                          │ Oct   Dec   Hex   Char
       ────────────────────────────────────────────────┼───────────────────────────
       000   0     00    NUL '\0' (carattere null)     │ 100   64    40    @
       001   1     01    SOH (inizio intestazione)     │ 101   65    41    A
       002   2     02    STX (inizio testo)            │ 102   66    42    B
       003   3     03    ETX (fine testo)              │ 103   67    43    C
       004   4     04    EOT (fine trasmissione)       │ 104   68    44    D
       005   5     05    ENQ (richiesta informazioni)  │ 105   69    45    E
       006   6     06    ACK (riconoscimemnto)         │ 106   70    46    F
       007   7     07    BEL '\a' (campanello)         │ 107   71    47    G
       010   8     08    BS  '\b' (backspace)          │ 110   72    48    H
       011   9     09    HT  '\t' (tabulaz. orizz.)    │ 111   73    49    I
       012   10    0A    LF  '\n' (nuova riga)         │ 112   74    4A    J
       013   11    0B    VT  '\v' (tabulaz. vert.)     │ 113   75    4B    K
       014   12    0C    FF  '\f' (salto pagina)       │ 114   76    4C    L
       015   13    0D    CR  '\r' (ritorno carrello)   │ 115   77    4D    M
       016   14    0E    SO  (shift out)               │ 116   78    4E    N
       017   15    0F    SI  (shift in)                │ 117   79    4F    O
       020   16    10    DLE (data link escape)        │ 120   80    50    P
       021   17    11    DC1 (controllo dispositivo 1) │ 121   81    51    Q
       022   18    12    DC2 (controllo dispositivo 2) │ 122   82    52    R
       023   19    13    DC3 (controllo dispositivo 3) │ 123   83    53    S
       024   20    14    DC4 (controllo dispositivo 4) │ 124   84    54    T
       025   21    15    NAK (riconoscimento negativo) │ 125   85    55    U
       026   22    16    SYN (sincronismo inattivo)    │ 126   86    56    V
       027   23    17    ETB (fine trasferim. blocco)  │ 127   87    57    W
       030   24    18    CAN (annulla)                 │ 130   88    58    X
       031   25    19    EM  (fine supporto)           │ 131   89    59    Y
       032   26    1A    SUB (sostituzione)            │ 132   90    5A    Z
       033   27    1B    ESC (escape)                  │ 133   91    5B    [
       034   28    1C    FS  (file separatore di file) │ 134   92    5C    \  '\\'
       035   29    1D    GS  (separatore di gruppo)    │ 135   93    5D    ]
       036   30    1E    RS  (separatore di record)    │ 136   94    5E    ^
       037   31    1F    US  separatore di unità)      │ 137   95    5F    _
       040   32    20    SPACE                         │ 140   96    60    `
       041   33    21    !                             │ 141   97    61    a
       042   34    22    "                             │ 142   98    62    b
       043   35    23    #                             │ 143   99    63    c
       044   36    24    $                             │ 144   100   64    d
       045   37    25    %                             │ 145   101   65    e
       046   38    26    &                             │ 146   102   66    f
       047   39    27    '                             │ 147   103   67    g
       050   40    28    (                             │ 150   104   68    h
       051   41    29    )                             │ 151   105   69    i
       052   42    2A    *                             │ 152   106   6A    j
       053   43    2B    +                             │ 153   107   6B    k
       054   44    2C    ,                             │ 154   108   6C    l

       055   45    2D    -                             │ 155   109   6D    m
       056   46    2E    .                             │ 156   110   6E    n
       057   47    2F    /                             │ 157   111   6F    o
       060   48    30    0                             │ 160   112   70    p
       061   49    31    1                             │ 161   113   71    q
       062   50    32    2                             │ 162   114   72    r
       063   51    33    3                             │ 163   115   73    s
       064   52    34    4                             │ 164   116   74    t
       065   53    35    5                             │ 165   117   75    u
       066   54    36    6                             │ 166   118   76    v
       067   55    37    7                             │ 167   119   77    w
       070   56    38    8                             │ 170   120   78    x
       071   57    39    9                             │ 171   121   79    y
       072   58    3A    :                             │ 172   122   7A    z
       073   59    3B    ;                             │ 173   123   7B    {
       074   60    3C    <                             │ 174   124   7C    |
       075   61    3D    =                             │ 175   125   7D    }
       076   62    3E    >                             │ 176   126   7E    ~
       077   63    3F    ?                             │ 177   127   7F    DEL

   Tabelle
       Per comodità, di seguito ci sono tabelle più compatte in esadecimale e
       decimale.

          2 3 4 5 6 7       30 40 50 60 70 80 90 100 110 120
        -------------      ---------------------------------
       0:   0 @ P ` p     0:    (  2  <  F  P  Z  d   n   x
       1: ! 1 A Q a q     1:    )  3  =  G  Q  [  e   o   y
       2: " 2 B R b r     2:    *  4  >  H  R  \  f   p   z
       3: # 3 C S c s     3: !  +  5  ?  I  S  ]  g   q   {
       4: $ 4 D T d t     4: "  ,  6  @  J  T  ^  h   r   |
       5: % 5 E U e u     5: #  -  7  A  K  U  _  i   s   }
       6: & 6 F V f v     6: $  .  8  B  L  V  `  j   t   ~
       7: ' 7 G W g w     7: %  /  9  C  M  W  a  k   u  DEL
       8: ( 8 H X h x     8: &  0  :  D  N  X  b  l   v
       9: ) 9 I Y i y     9: '  1  ;  E  O  Y  c  m   w
       A: * : J Z j z
       B: + ; K [ k {
       C: , < L \ l |
       D: - = M ] m }
       E: . > N ^ n ~
       F: / ? O _ o DEL

NOTE
   Storia
       Una pagina di manuale ascii è apparsa nello UNIX Version 7 di AT&T.

       Sui terminali più vecchi, la sottolineatura è mostrata come una freccia
       verso sinistra, chiamata backarrow, l'accento circonflesso come una
       freccia verso l'alto e la sbarra verticale ha un buco in mezzo.

       Maiuscole e minuscole differiscono solo per un bit, così come il
       carattere ASCII 2 e le virgolette doppie. Questo semplificava molto la
       codifica meccanica, o tramite tastiera elettronica non basata su un
       microcontrollore, dei caratteri, e gli stessi accoppiamenti si possono
       ritrovare sulle vecchie telescriventi.

       Lo standard ASCII fu pubblicato dallo «United States of America Standards
       Institute» (USASI) nel 1968.

VEDERE ANCHE
       charsets(7), iso_8859-1(7), iso_8859-2(7), iso_8859-3(7), iso_8859-4(7),
       iso_8859-5(7), iso_8859-6(7), iso_8859-7(7), iso_8859-8(7),
       iso_8859-9(7), iso_8859-10(7), iso_8859-11(7), iso_8859-13(7),
       iso_8859-14(7), iso_8859-15(7), iso_8859-16(7), utf-8(7)

COLOPHON
       Questa pagina fa parte del rilascio 5.13 del progetto Linux man-pages.
       Una descrizione del progetto, le istruzioni per la segnalazione degli
       errori, e l'ultima versione di questa pagina si trovano su
       https://www.kernel.org/doc/man-pages/.


TRADUZIONE
       La traduzione italiana di questa pagina di manuale è stata creata da
       Giovanni Bortolozzo <borto@dei.unipd.it>, Ottavio G. Rizzo
       <rizzo@pluto.linux.it>, Giulio Daprelà <giulio@pluto.it>, Elisabetta
       Galli <lab@kkk.it> e Marco Curreli <marcocurreli@tiscali.it>

       Questa traduzione è documentazione libera; leggere la GNU General Public
       License Versione 3 ⟨https://www.gnu.org/licenses/gpl-3.0.html⟩ o
       successiva per le condizioni di copyright.  Non ci assumiamo alcuna
       responsabilità.

       Per segnalare errori nella traduzione di questa pagina di manuale inviare
       un messaggio a pluto-ildp@lists.pluto.it ⟨⟩.



Linux                             9 giugno 2020                         ASCII(7)