wait4

WAIT4(2)               Manuale del programmatore di Linux               WAIT4(2)



NOME
       wait3, wait4 - attende che i processi cambino stato, in stile BSD

SINTASSI
       #include <sys/wait.h>

       pid_t wait3(int *wstatus, int options, struct rusage *rusage);
       pid_t wait4(pid_t pid, int *wstatus, int options,
                   struct rusage *rusage);

   Macro per test di funzionalità per glibc (vedere feature_test_macros(7)):

       wait3():
           A partire da 2.26:
               _DEFAULT_SOURCE
                   || (_XOPEN_SOURCE >= 500 &&
                       ! (_POSIX_C_SOURCE >= 200112L
                          || _XOPEN_SOURCE >= 600))
           Da glibc 2.19 a 2.25:
               _DEFAULT_SOURCE || _XOPEN_SOURCE >= 500
           Glibc 2.19 e precedenti:
               _BSD_SOURCE || _XOPEN_SOURCE >= 500

       wait4():
           A partire da glibc 2.19:
               _DEFAULT_SOURCE
           Glibc 2.19 e precedenti:
               _BSD_SOURCE

DESCRIZIONE
       Queste funzioni sono non standard; nei nuovi programmi, l'uso di
       waitpid(2) o di waitid(2) è da preferire.

       Le chiamate di sistema wait3() e wait4() sono simili a waitpid(2), ma in
       aggiunta restituiscono informazioni sull'uso di risorse da parte del
       processo figlio nella struttura a cui punta rusage.

       Oltre ad usare l'argomento rusage, la seguente chiamata wait3():

           wait3(wstatus, options, rusage);

       è equivalente a:

           waitpid(-1, wstatus, options);

       Similmente la seguente chiamata wait4():

           wait4(pid, wstatus, options, rusage);

       è equivalente a:

           waitpid(pid, wstatus, options);

       In altre parole, wait3() aspetta qualunque figlio, mentre wait4() può
       essere usata per selezionare un figlio specifico, o figli, da aspettare.
       Vedere wait(2) per maggiori dettagli.

       Se rusage non è NULL, la struct rusage al quale punta verrà riempita con
       informazioni di autenticazionesul figlio. Vedere getrusage(2) per i
       dettagli.

VALORE RESTITUITO
       Come per waitpid(2).

ERRORI
       Come per waitpid(2).

CONFORME A
       4.3BSD.

       SUSv1 ha incluso una specificazione di wait3(); SUSv2 ha incluso wait3(),
       ma l'ha segnata come LEGACY; SUSv3 l'ha rimossa.

NOTE
       L'inclusione di <sys/time.h> oggi non è richiesta, ma aumenta la
       portabilità. (In verità, <sys/resource.h> definisce la struttura rusage
       con i campi di tipo struct timeval definiti in <sys/time.h>.)

   Differenze tra la libreria C e il kernel
       Su Linux, wait3() è una funzione di libreria implementata eseguita dalla
       chiamata di sistema wait4().

VEDERE ANCHE
       fork(2), getrusage(2), sigaction(2), signal(2), wait(2), signal(7)

COLOPHON
       Questa pagina fa parte del rilascio 5.13 del progetto Linux man-pages.
       Una descrizione del progetto, le istruzioni per la segnalazione degli
       errori, e l'ultima versione di questa pagina si trovano su
       https://www.kernel.org/doc/man-pages/.


TRADUZIONE
       La traduzione italiana di questa pagina di manuale è stata creata da
       Goffredo Baroncelli <kreijack@usa.net>, Giulio Daprelà <giulio@pluto.it>,
       Elisabetta Galli <lab@kkk.it> e Marco Curreli <marcocurreli@tiscali.it>

       Questa traduzione è documentazione libera; leggere la GNU General Public
       License Versione 3 ⟨https://www.gnu.org/licenses/gpl-3.0.html⟩ o
       successiva per le condizioni di copyright.  Non ci assumiamo alcuna
       responsabilità.

       Per segnalare errori nella traduzione di questa pagina di manuale inviare
       un messaggio a pluto-ildp@lists.pluto.it ⟨⟩.



Linux                             22 marzo 2021                         WAIT4(2)